Il rifacimento dei bagni


     
I vecchi bagni

Per i circa 200 bimbi, nell'istituto erano presenti 4 bagni costruiti 40 anni fa, di cui solo 1 funzionale (per bagno si intende cabina esterna suddivisa in 3-4 box individuali).

Nel 2009, dopo aver completato il progetto di risanamneto dell'acqua potabile, Memorial Flavaia ha deciso di finanziare la realizzazione dei nuovi bagni prevedendo la costruzione di 10 nuovi box, 5 per i bambini e 5 per le bambine.

Il nostro è stato un modesto contributo nel raggiungimento di uno degli Obiettivi di Sviluppo del Millenio delle Nazioni Unite e cioè "ridurre della metà, entro il 2015, la percentuale di popolazione senza un accesso sostenibile all’acqua potabile e agli impianti igienici di base."

Il nostro partner locale in Tailandia è il Comitato di progetto costituito in loco, composto da quattordici persone, tra cui il sindaco del Paese, il direttore della scuola, maestri e rappresentanti dei genitori. Questo gruppo ha mantenuto i contatti con le autorità locali ed ha aggiornato regolarmente la popolazione tramite riunioni informative. Per alcune attività più specifiche il Comitato di progetto ha nominato dei gruppi ad hoc:

  • Gruppo di lavoro
  • Gruppo responsabile delle finanze, che ha tenuto la contabilità del progetto e del conto bancario. Tale gruppo è inoltre stato incaricato dal Comitato di Progetto di intrattenere le relazioni con la nostra associazione e si è quindi occupato della produzione di rapporti di lavoro e dell’invio di foto che attestano l’avanzamento dei lavori
  • Comitato di Controllo

Il Centro Thai di Lugano, che ha svolto un grande lavoro di traduzione e di promozione della nostra iniziativa, è stato l’intermediario tra i Comitato di progetto in Tailandia e la nostra Associazione.

La popolazione locale è stata totalmente coinvolta: genitori e bambini si sono messi a disposizione per svolgere lavori semplici, realizzabili senza l’intervento di specialisti (ad esempio decorazioni, ecc.) Inoltre, allo scopo di responsabilizzare la popolazione, ad ogni famiglia è stato chiesto di contribuire al progetto con una piccola partecipazione economica di 100 bath (l’equivalente di circa CHF 3.-). Tali contributi sono stati utilizzati per la decorazione dei nuovi servizi igienici.

I nostri obiettivi sono quindi stati raggiunti anche grazie alla serietà e alla rapidità con cui la popolazione locale ha lavorato e collaborato. Questi progetti hanno migliorato le condizioni igienico-sanitarie dei bambini di questo distretto e hanno permesso di diminuire drasticamente le malattie causate dalla mancanza di igiene.



Ma il beneficio è andato ben oltre: la mentalità della gente è cambiata e ora bambini e genitori sono pervasi da un nuovo entusiasmo, da una nuova fiducia nel prossimo e in loro stessi. Hanno capito che vi è la possibilità di unire le forze per migliorare le cose…

Per racimolare qualcosa in vista di eventuali interventi di rifinitura, i maestri, insieme ai bambini, si sono prodigati nella realizzazione di piccoli lavori artigianali da vendere ai mercatini.

Thiva Donnicola del Centro Thai, ci ha riferito che:

“Grazie al vostro sostegno sono riusciti a ridare ai bambini dei nove villaggi che frequentano la scuola le condizioni igienico-sanitarie che si meritano. La vostra solidarietà è stata magica, non è cambiata solo la scuola, ma è cambiata anche la gente: ora hanno fiducia, nel mondo, nelle loro capacità e nel futuro. Grazie di cuore.”

Il 28 settembre 2009 abbiamo inoltre ricevuto una bellissima lettera di ringraziamento da parte del Direttore dell’istituto scolastico, a nome della comunità. Ci è stato comunicato che la scuola, per festeggiare la fine dei lavori, ha organizzato una cerimonia alla quale tutti hanno partecipato con grande gioia.

indietro